Articoli

CONCORRENZA E CODICE 36
La norma contenuta nel codice non lasciava dubbi perché il modo indicativo tempo presente indica un obbligo cui le amministrazioni devono attenersi. Ma il compromesso con l’Unione europea, per ripristinare i principi di concorrenza, è stato di intervenire con circolare senza modificare la norma. E l’ANAC che per primo aveva proposto maggiore concorrenza e maggiore trasparenza, d’intesa con la commissione, ora si accorda alla circolare MIT con un parere – di Gabriella Sparano
L'APPROVAZIONE DEL DEF
Il ministro dell’Economia stima un costo “definitivo” vicino ai 220 miliardi per il Superbonus, almeno 80-90 miliardi più di quanto stimassero la Ragioneria generale e il MEF un anno fa. Approvato dal Consiglio dei ministri il DEF leggero, in attesa delle istruzioni UE sul nuovo patto di stabilità: la crescita 2024 scende dall’1,2% all’1%, il deficit migliora di 6 decimi percentuali il prossimo anno (13 miliardi), il debito resta sotto il 140% – di Giorgio Santilli
VOGLIA DI SANATORIA EDILIZIA
Alla Pisana arriva la proposta di legge di Fratelli d’Italia che dovrebbe scongelare richieste di sanatoria datate anche 30 anni fa (20mila sono nella Capitale). Gli introiti stimati sono circa 27 milioni di euro che, una volta incassati, costituirebbero un tesoretto per i Comuni. Ma è solo il primo round per accelerare sulla istruzione e sulla definizione delle domande presentate nei vecchi condoni: almeno 50mila riguardano immobili gravati da vincolo – di Giusy Iorlano
IL 7° RAPPORTO OICE SULLA DIGITALIZZAZIONE
Erano il 18,8% dei servizi di architettura e ingegneria nel 2022 (ma solo il 9% nel 2021), mentre in termini di importi messi a bando si scende dal 47,6 al 32,6 per cento. In valori assoluti si è passati dai 360 milioni del 2021 ai 2,1 miliardi (con una crescita del 484%) a 1,25 miliardi (-40,6%). Il presidente dell’ANAC spinge ad andare avanti sulla strada della digitalizzazione “delle procedure e delle opere” senza ripensamenti sul calendario dettato dal codice appalti. Lupoi: luci e ombre, ma il processo è avviato e i soggetti coinvolti devono aumentare gli sforzi per coglierne i benefici.
ISTRUZIONI PER L'USO
L’importo posto a base di gara comprende, per gli appalti di lavori e di servizi, i costi della manodopera ed è al netto dei costi della sicurezza, mentre l’importo complessivo dell’appalto tiene conto dell’importo massimo stimato, compresa qualsiasi forma di opzione o rinnovo contrattuale eventuale. Il valore del contributo ANAC si stima sull’importo a base di gara, mentre è l’importo complessivo dell’appalto a determinare la procedura di affidamento che la stazione appaltante deve utilizzare e il valore della cauzione provvisoria – di Gabriella Sparano
DALL'EDILIZIA VERDE ALL'EDILIZIA LIBERALIZZATA PER I PICCOLI INTERVENTI (E ABUSI)
Il decreto legge 77/2021 aveva congelato l’obbligo di stato di legittimità dell’immobile che prevede la “doppia coerenza” degli interventi alle norme di oggi e alla licenza originaria, ma la sospensione fu applicata solo al Superbonus facendo decollare gli investimenti rimasti fermi fino a giugno 2021. Ora si cerca di prorogare ed estendere la sterilizzazione a tutti gli interventi interni (senza priorità green). La paralisi degli uffici comunali nella ricerca di documenti cartacei negli archivi durante il Covid. Il plauso di ingegneri (CNI), proprietari e investitori – di Giorgio Santilli
IL CROLLO DOPO IL SUPERBONUS MA QUALCOSA NON TORNA
Bankitalia ha diffuso le nuove previsioni 2024-2026, con un drastico taglio agli investimenti in costruzioni di 4,2 punti sulla variazione percentuale nel 2025 (da +1,7% a -2,5%) e di 2,5 punti sulla variazione 2026 (da +1,7% a -0,8%). Nonostante questo, c’è una sostanziale conferma delle previsioni del PIL nel triennio (ma la compensazione delle esportazioni non si vede dai numeri e anche i consumi sono confermati). Forte ridimensionamento della previsione dell’inflazione nel 2024 (da 1,9% a 1,3%) – di Giorgio Santilli
INTERVISTA A TOMMASO FIORENTINO (STUDIO INZAGHI)
di Giorgio Santilli
“L’approvazione della delibera della giunta è fondamentale per rilanciare i processi di trasformazione immobiliare e di rigenerazione urbana. Si potranno applicare a pieno le semplificazioni della legge regionale 7/2017 che consente di agire in deroga agli strumenti urbanistici vigenti, ma non in deroga alla Carta della Qualità”. Fra gli immobili la ex Fiera di Roma e l’ex edificio Alitalia a Muratella
LA SENTENZA 632 BATTISTRADA SULLA LEGGE 49
Il ribasso applicato sul compenso si risolverebbe in una proposta contrattuale volta alla conclusione di un contratto pubblico gravato da una nullità di protezione e contrastante con una norma imperativa. Ma il corrispettivo è composto anche da spese generali e oneri accessori e la loro ribassabilità consente di escludere una interpretazione anticoncorrenziale della legge 49. Torna prevalente la prima interpretazione dell’ANAC nel bando tipo 2/2023- di Gabriella Sparano
IL PRIMO COMPLEANNO DELLA RIFORMA DEGLI APPALTI
Dai nostri sondaggi informali presso operatori economici e stazioni appaltanti emerge una maggioranza che ritiene il codice debba essere urgentemente corretto, integrato, interpretato in molti aspetti. Le criticità principali sono: ribassabilità dei costi di manodopera, verifica di equivalenza delle tutele del contratto diverso dal prevalente, subappalto a cascata, equo compenso. Difficoltà dall’interpretazione estensiva del MIT (e poi dell’ANAC) delle procedure ordinarie nel sottosoglia e del principio di applicazione dei contratti collettivi negli affidamenti diretti – di Gabriella Sparano