Articoli

LA SENTENZA DEL TAR LAZIO
Il Tribunale chiarisce che l’offerta presentata dall’operatore economico ha una doppia natura: rispetto alle condizioni normative per l’esecuzione del contratto assume il valore di accettazione; rispetto alle condizioni economiche, invece, assume il valore di una proposta irrevocabile, ai sensi dell’articolo 32, comma 4, del codice 50 (oggi, articolo 17, comma 4, del nuovo codice 36) e come tale è soggetta alla disciplina generale prevista dall’articolo 1329 del codice civile, secondo cui la revoca della proposta irrevocabile è senza effetto – di Gabriella Sparano
CONSIGLIO DEI MINISTRI/2
Sfuma il bonus Tredicesima immediato per mancanza di coperture e arriva un’indennità a sostegno dei redditi medio-bassi che sarà erogata a gennaio. Lo prevede il nuovo decreto legislativo d’attuazione della legge delega in materia di riforma fiscale, varato dal Consiglio dei ministri. Inoltre, con le risorse previste dal decreto legge Coesione saranno finanziate misure per favorire l’occupazione e dare impulso all’autoimprenditorialità soprattutto nel Mezzogiorno: riconfermato e potenziato ‘Resto al Sud’ – di Red.Diar.
IL DECRETO LEGGE FITTO OGGI IN CDM
Le risorse (43 miliardi) dovranno essere convogliate da Regioni e ministeri verso risorse idriche, infrastrutture per il rischio idrogeologico e la protezione dell’ambiente, trasporti e mobilità sostenibile, energia e sostegno allo sviluppo e all’attrattività delle imprese per le transizioni digitale e verde. Entro settembre lista delle priorità indirizzate a Fitto. Regioni scavalcate facendo ricorso alla competenza legislativa esclusiva dello Stato sull’attuazione PNRR. Le priorità nazionali andranno però definite rispettando i regolamenti europei sui fondi di coesione – di Giorgio Santilli
LA SENTENZA 98 DEL TAR PARMA
Il principio enunciato all’articolo 1 del codice 36 consente di orientare l’operato delle stazioni appaltanti attraverso due criteri di indirizzo: quello di un affidamento tempestivo e quello del “criterio qualitativo” che si realizza cercando l’ottimizzazione del rapporto tra il profilo tecnico-qualitativo dell’offerta e quello economico del prezzo da corrispondere. Ma entrambi i criteri trovano comunque un limite esterno ed imprescindibile nel rispetto dei principi di legalità, trasparenza e concorrenza – di Gabriella Sparano
RIGENERAZIONE URBANA
In rampa di lancio due ambiziosi progetti di riqualificazione con un investimento di un miliardo circa ciascuno. Il più avanzato è Napoli Porta Est per rigenerare un ambito di 180mila mq e realizzare un nuovo hub intermodale in connessione stazione-porto-aeroporto. Pubblicato il concorso di progettazione internazionale per la redazione del masterplan complessivo e la progettazione del nuovo headquarter della Regione presso l’ex scalo merci. Napoli Campi Flegrei è un progetto di potenziamento infrastrutturale nel quadrante ovest con l’interscambio fra le linee 2 e 6 – di Red.Diar.
FERROVIE E GIUBILEO
Pubblicato il nuovo avviso con scadenza al 4 giugno. Importo incrementato a quasi 118 milioni di euro, confermata la possibilità di offerte in aumento. Il nodo di scambio serve per collegare la metro C con le linee ferroviarie Fl1-Fl3 ed è un’opera promessa per il Giubileo in modo da favorire la mobilità dei pellegrini in arrivo nella capitale. Ma ad oggi rischia seriamente di rimanere lettera morta, difficile recuperare il ritardo per il 2025. Per ora respinta l’ipotesi commissariamento – di Giusy Iorlano
LA DELIBERA 195 DELL'AUTORITA'
Il meccanismo voluto dal legislatore per evitare interruzioni dell’attività degli appalti consente ai richiedenti di autocertificare i requisiti sulla base dei quali scatta automaticamente la qualificazione senza che l’Autorità possa intervenire. Può farlo in una fase successiva: e lo sta facendo con verifiche su 180 soggetti, la maggioranza dei quali ha modificato o cancellato la domanda. Ne restano 30 su cui sono in corso esami stringenti. Per ASMEL la decisione si basa sulla contestazione che “non è una centrale di committenza e non è un soggetto aggregatore” – di Giorgio Santilli
ENTRO IL 30 GIUGNO LA PROPOSTA ALLA COMMISSIONE UE
Il ministro Pichetto Fratin pronto a inserire una quota da “fonte nucleare sostenibile” sulla base degli studi in corso. Per il DEF 2024 “si dovranno potenziare le politiche e le misure per promuovere l’efficienza energetica nel settore residenziale identificando nuovi strumenti per il coinvolgimento dei privati e del settore pubblico nella riqualificazione del parco”. Obiettivi ancora lontani e da rendere perseguibili nei trasporti e nelle rinnovabili. Le posizioni di ECCO, Energia Futura, Alleanza per il fotovoltaico, AssoESCo, Coordinamento FREE, Assoidroelettrica – di Mauro Giansante
IL RAPPORTO ASTRID "LE INFRASTRUTTURE DI TRASPORTO: INVENTARE IL FUTURO"
Il Rapporto Astrid presentato da Paolo Costa. Riassunto in dodici temi (da mettere in agenda) di una discussione che ha portato molte convergenze e ha posto necessità non trascurabili. Unanimità sulla necessità di una pianificazione di medio-lungo periodo delle infrastrutture di trasporto: il Rapporto propone la metodologia della “pianificazione a ritroso”, fissando prima gli obiettivi “industriali” al 2030, 2040 e 2050 e poi definendo quali sono le opere che consentono di ottimizzare la competitività. I rischi di un dopo-PNRR senza idee e risorse. Le risposte di Rixi – di Giorgio Santilli
LA NOTA ALLA CABINA DI REGIA
L’Autorità scrive al governo annunciando l’imminente pubblicazione del bando-tipo sui servizi di ingegneria e architettura e anticipando la soluzione prescelta. “La concorrenza sul prezzo, in ogni sua componente, rappresenta un elemento essenziale per il corretto dispiegarsi delle dinamiche concorrenziali delle gare pubbliche”, argomenta l’ANAC che riscontra una barriera di ingresso per i più giovani nel caso di limitazione del ribasso alle sole spese generali o all’elemento qualitativo. Rivista la posizione espressa nella proposta di bando-tipo – di Giorgio Santilli